katia-curro-2Ancora un risultato prestigioso negli sport da ring, per l’Auditore Profighting Messina del maestro Toni Auditore. Katia Currò, fighter e pugile, conquista il titolo italiano professionisti di Thai Boxe (con tecniche di gomito ammesse) della F.I.K.B. Federazione Italiana Kick Boxing, al limite dei kg.60, ai recenti campionati svoltisi a Pisa. L’importantissima affermazione, ottenuta in una serata  dedicata all’arte siamese, organizzata dal Maestro e arbitro internazionale Roberto Fragale, ove peraltro incrociavano i guantoni altri atleti professionisti, giungeva ai punti, a scapito di Emily Waahbi, figheter d’orgine magrebina, ma toscana d’adozione che difendeva i colori della Kai Mauy di Prato del M° Mazzoni. Match entusiasmante sin dalle primissime battute, con la Currò, che si mostrava maggiormente incisiva sia nelle tecniche pugilistiche che nel clinch, anche se la toscana, già challenger d’affermate atlete come la Roncari e detentrice della corona italiana del K1,  dava battaglia. I precisi consigli dall’angolo del Maestro Auditore e la veemenza della messinese, costringevano la Waahbi, a difese affannose. Alla fine, soddisfazione e indescrivibile gioia sia per la Currò che per il maestro Auditore, alla lettura del verdetto dei giudici che assegnavano la corona alla brava figheter messinese, che adesso attende nuovi e importanti confronti, anche di carattere internazionale. Inoltre, la Currò, grazie alla vittoria del titolo, otteneva anche l’accesso alla nazionale di categoria, con la quale parteciperà ai prossimi campionati mondiali di Thai Boxe che avranno luogo a Bangkok.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi