A Reno il secondo confronto delDual Match USA vs Italia
Chicago (USA) 27 marzo 2010 e Reno (Nevada) 2 aprile 2010

Prima prova superata brillantemente dagli azzurri che si sono imposti sui colleghi americani. Domani la partenze per Reno dove si svolgerà la seconda ed avvincente sfida con nuovi avversari. La Squadra Azzurra ritrova la carica giusta nel cammino verso la meta dell’anno: i Campionati Europei Elite in programma a giugno.
“Buona la prima!”. Il commento soddisfatto dei tecnici Francesco Damiani, Direttore Tecnico delle Nazionali di Pugilato, e Raffaele Bergamasco, Responsabile della Squadra Azzurra Elite, fanno ben sperare anche per la seconda tappa del Dual Match USA vs Italia, che si svolgerà il 2 aprile a Reno, in Nevada. L’ottima performance di Chicago, gli azzurri hanno battuto con un netto 9 a 3 gli americani, ha fatto gioire anche il Team Leader della delegazione italiana Alberto Brasca, Vicepresidente Federale e Coordinatore Delegato del Settore Dilettanti della FPI ed il fisioterapista azzurro Fabio Morbidini. Una replica dei successi ottenuti in occasione del “Tribute to Giovanni Parisi”, svoltosi a Voghera il 12 luglio del 2009 in onore del grande campione, a distanza di un anno dalla sua scomparsa.
L’avventura irlandese oramai è solo un ricordo e gli azzurri sembrano determinati ad arrivare carichi ed in perfetta forma a Mosca, dove a giugno si svolgeranno gli attesi Campionati Europei Elite. Anche chi non ha reso al meglio a Chicago: “Seppur senza risultati positivi – dichiara Bergamasco -, Marenda, Di Luisa e Podda hanno disputato prove soddisfacenti. Domani ci trasferiremo a Reno, dove ad attenderci sarà una nuova squadra americana, con elementi da non sottovalutare, come Louie Bryd, Errol Spense e Robert Brant, tre pugili che hanno partecipato agli ultimi mondiali di Milano”.
Nel primo incontro di sabato, valido per la categoria dei 60 Kg., l’azzurra Romina Marenda,  appartenente al Centro Sportivo Esercito, di Vicenza, classe ’84, vicecampionessa italiana nel 2008 nella categoria dei 63 Kg., è stata battuta dall’americana Tiara Brown.
Nei 51 Kg. Alex Ferramosca, classe ’83, appartenente al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito e campione italiano, ha vinto contro l’esperto americano Miguel Cartagena, classe ’92, di Philadelphia, campione nazionale in carica e medaglia d’oro al Golden Gloves 2009, che ha partecipato ai mondiali di Milano 2009 nella categoria dei 48 Kg. ed al Dual Match Italia-Usa il 12 luglio del 2009, superando ai punti l’azzurro Alessandro Cubeddu. Vittoria, nel secondo incontro di categoria, anche per il bronzo olimpico a Pechino 2008 Vincenzo Picardi, delle Fiamme Oro Vincenzo Picardi, classe ’83, di Casoria, che ha superato senza troppa fatica l’americano Adam Ortiz, vicecampione nazionale nel 2009.
Nei 54 Kg. la terza vittoria è arrivata grazie al caporalmaggiore Vittorio Jahin Parrinello, classe ’83, di Piedimonte Matese e medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009, che ha battuto il vicecampione americano Luis Rosa.
Nei 57 Kg. stessa sorte per il caporalmaggiore dell’Esercito Alessio Di Savino, classe ’84, romano, campione italiano e bronzo ai Campionati Mondiali Militari, vincitore contro l’americano Ernesto Garza.
Il campione mondiale in carica dei 60 Kg. Domenico Valentino, classe ’84, di Marcianise e appartenente alle Fiamme Oro, ha replicato il successo del “Tribute to Giovanni Parisi”, battendo l’ormai noto avversario Duran Caferro, classe ’88, di Melena, campione nazionale, che ha partecipato anche agli ultimi Campionati Mondiali ma è stato eliminato al primo turno.
Nei 64 Kg. il romano Davide Cenciarelli, classe ’91, della Boxe Academy, campione italiano in carica, ha continuato a farsi notare superando ai punti l’americano Zeddie Adams.
Niente di fatto nei 69 Kg. per l’azzurro del Centro Sportivo Esercito Diego Di Luisa, classe ’89 e campione italiano 2009, che ha dovuto cedere all’americano Alexander Maertin.
La seconda sconfitta per l’Italia è arrivata nei 75 Kg. L’americano Terrel Gausha, classe ’87, di Cleveland, campione americano nel 2009, si è preso la rivincita sull’azzurro Luca Podda, classe ’87, della Cosmo Boxe di Tarquinia, campione italiano, che lo aveva battuto a Voghera.
Bene per il campione italiano degli 81 Kg. Simone Fiori, classe ’89, laziale della Gym Boxe Setteville Nord, che ha vinto contro l’americano Sijuola Shabazz, vicecampione nazionale nel 2009.
Facile vittoria nei 91 Kg. per l’argento olimpico di Pechino 2008 Clemente Russo, classe ’82, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che ha nuovamente sconfitto l’americano Jordan Shimmell, classe ’88, di Hudsonville, campione nazionale in carica e medaglia d’oro al Golden Glodes del 2009.
Scontata la conclusione dell’incontro dei +91 Kg.. L’oro olimpico e campione mondiale in carica Roberto Cammarelle, classe ’80, di Cinisello Balsamo e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, ha chiuso in bellezza la serata battendo l’americano Javier Torres, vicecampione americano.

RISULTATI CONFRONTO USA-ITALIA
Harvey Il- CHICAGO (USA) 27.03.’10

USA
KG
ITALIA

V.P.
Brown Tiara
60
Donne
Marenda Romina

Ortiz Adam
51
Ferramosca Alex
V.P.

Cartagena Miguel
51
Picardi Vincenzo
V.P.

Rosa Luis
54
Parrinello Vittorio
V.P.

Garza Ernesto
57
Di Savino Alessio
V.P.

Caferro Duran
60
Valentino Domenico
V.P.

Adams Zeddie
64
Cenciarelli Davide
V.P.
V.P.
Maertin Alexander
69
Diego Di Luisa

V.P.
Gausha Terrel
75
Podda Luca

Shabazz Sijuola
81
Fiori Simone
V.P.

Shimmell Jordan
91
Russo Clemente
V.P.

Torres Javier
+91
Cammarelle Roberto
V.P.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi