di Michelangelo Anile
Le luci sono spente. L’arena è vuota. La polvere si è dissolta  nel nulla, così l’incessante frastuono. Il silenzio è sovrano.  Il Gladiatore è seduto, assorto, esausto. Il pensiero in un istante torna nel passato ed è nostalgico, commovente. L’attimo è di sconforto. Gianluca  Tamburrini non ha perso nulla, si è misurato per un titolo senza conquistarlo. Ci ha messo la faccia, il sudore , il dolore,  il sangue.  Ne è uscito sconfitto, non importa. Ma oltre il limite va il cuore,  l’uomo e l’atleta  hanno  affrontano il destino impavidi. 

Il “cuore” del gladiatore Gianluca Tamburrini ha conquistato il “cuore” della gente: questo è il titolo tanto atteso. Puoi cercarlo sulle carte senza trovarlo,  lo troverai solo nelle strade , nelle palestre , nelle piazze di Roma.  Amore e gloria per un campione mai domo, per un uomo vero, per un atleta che ha dedicato la carriera alla nobile arte italiana, senza sfarzi, senza nei.  Solo professionismo e umiltà,  binomio ideale, un monito per le nuove leve del pugilato. Di certo Tamburrini, nel grande mosaico del pugilato, si è conquistato un tassello, anche piccolo, per aver almeno tentato di conquistare   un titolo come quello IBF del Mediterraneo .  Meglio dell’anonimato.  Le critiche mosse sulla valenza dell’atleta lasciano il tempo che trovano. Qualcuno si è riempito la bocca di parole inopportune , mostrando ancora una volta la parte malata del pugilato italiano. Ma tutto questo a  noi non interessa. Noi vogliamo soltanto esternare poche ma significative parole: “Gianluca,  grazie di tutto”.

Di Massimo

4 pensiero su “… grazie di tutto”
  1. Molto bello questo articolo…che rende giustizia ad un uomo coraggioso come Gianluca a cui vanno tutti i nostri auguri e un sentito grazie per quello che ha dato sul ring e per quello che darà fuori dal ring…

  2. bravissimo Gianluca sei stato un grande e lo sarai sempre onesto fino in fondo ricordati non hai demeritato e puoi fartene un vanto di come ti sei comportato sei il piu’

  3. Un mito, un guerriero, insomma il “gladiatore”. Gianluca Tamburrini, sei nella storia del pugilato! Grazie delle emozioni che ci hai trasmesso. Complimenti per l’articolo.

  4. Grande Gianluca,
    su quel quadrato nonostante le difficoltà da subito affrontate hai dimostrato un gran coraggio, non ti sei arreso, hai combattuto sino allo stremo e saresti andato oltre, anche se non hai conquistato il titolo per me sei un campione, un uomo umile, un pugile da prendere come esempio!
    un abbraccio.
    Max

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi