GaspariniRoma. Nella durissima lotta per la conquista nella specialità del double trap del “pass” olimpico per Rio de Janeiro, nella giornata odierna, soddisfazioni in chiaroscuro sono giunte per i colori del Centro Sportivo Esercito dal poligono di tiro di Al Ain, negli Emirati Arabi, palcoscenico della 2^ prova di Coppa del mondo di tiro a volo.

 La squadra azzurra, presente con il Caporale Davide Gasparini e Marco Innocenti, ha visto l’atleta della Forza Armata non qualificarsi per la finale del primo e secondo posto, necessaria per acquisire le due carte olimpiche messe in palio dalla competente Federazione Internazionale, ma conquistare, con onore, il terzo gradino del podio al termine di uno spettacolare confronto con l’americano Derek Heldman, vinto con 27 piattelli contro i 23 dell’avversario.

 Il percorso gara del venticinquenne atleta dell’Esercito di Gabbicce Mare (PU) era iniziato al mattino con il turno di qualificazione alla semifinale completato al terzo posto assoluto con 142 piattelli, quindi con la disputa della prova a 4, chiusa in quarta posizione con 25 piattelli sui 30 previsti alle spalle del russo Derek Heldman (26 piattelli) e della coppia di testa, formata da Vasily Mosin, secondo con 28 piattelli, e Marco Innocenti, primo a punteggio pieno con 30 piattelli.

 La lotta per il primo e secondo posto si è conclusa con la vittoria del russo Mosin (26 piattelli) sull’azzurro dell’ASD Tiro a volo Montecatini (25 piattelli), dopo che entrambi gli atleti avevano chiuso la semifinale a posizioni invertite.

 

Ten. Col. Stefano Mappa

Ufficiale Pubblica Informazione

Centro Sportivo Esercito

Di Alfredo