Il calendario internazionale dell’attività pugilistica promossa in terra italiana sarà imperniato sulla rivincita tra Giuseppe Lauri e Michele Di Rocco, notizia dell’ultima ora, oltre agli impegni del siciliano Rossitto e dell’abruzzese Contestabile.
I tre avvenimenti, oltre alla già annunciata sfida tra Oral Kolaj e Dario Cichello del primo giugno prossimo, saranno cerniera di un’attività primaverile che sta prendendo corpo per rilanciare la boxe italiana.


In ordine di tempo il primo a salire sul quadrato sarà Vincenzo Rossitto, campione italiano dei pesi massimi-leggeri, che avrà la possibilità di riconquistare la cintura WBC International della categoria il 13 aprile prossimo nella sua Siracusa. A contendergli il vacante titolo è stato chiamato il georgiano Levan Jomardashvili, 23 anni compiuti da poco che vanta il record di 26 vittorie (16 prima del limite) e 6 sconfitte. Rossitto, 36 anni il prossimo mese, vanta una larga esperienza professionistica iniziata tra i pesi massimi nell’estate del 1997. Dopo la conquista del titolo nazionale nella massima divisione di peso decise di scendere tra i cruiser, conquistando nella categoria inferiore due volte il titolo italiano e diverse cinture internazionali. Ha combattuto in due occasioni anche per la corona continentale. In totale ha sommato 41 trionfi (25 prima del limite), 7 insuccessi tutti contro le eccellenze della categoria e 2 verdetti di parità. Rossitto è anche sfidante obbligatorio per il titolo dell’Unione europea, titolo che gli è stato negato nel 2007. Superato Jomardashvili il 26 maggio andrà a Vasa, in Finlandia, a sfidare il campione Juho Haapoja.

La sera seguente a Vicenza toccherà a Giuseppe Lauri e Michele Di Rocco affrontarsi in una reclamata rivincita valida per il vacante campionato dell’Unione europea dei pesi superleggeri.
Di Rocco era in predicato di sfidare il campione in carica Vittorio Oi. Il laziale ha dovuto rinunciare alla cintura per comprovate motivazioni di ordine familiare, come recita la nota ufficiale dell’EBU, e di conseguenza si è materializzato l’atteso retour-match. Lo stesso organismo europeo di pugilato, reso vacante il titolo UE welter jr, ha autorizzato la surroga di Giuseppe Lauri per la disputa del vacante campionato con il già nominato sfidante ufficiale Michele Di Rocco. Giuseppe Lauri, soprannominato “The End” è prossimo a compiere 36 anni. Da qualche tempo vive a Budapest ed è tesserato con la federazione ungherese di pugilato. Lauri, originario della provincia di Varese è figlio del maestro Augusto e fratello di Antonio, ex campione nazionale ed EU dei welter, ed è stato campione italiano della categoria prima di togliere la cintura dell’Unione europea a Di Rocco nel 2007. Ha combattuto anche quattro sfide per il campionato europeo delle 140 libbre, senza riuscire a fregiarsi della cintura continentale. Lauri, classificato EBU # 17, ha disputato l’ultimo match lo scorso febbraio in Ungheria ed ha sommato 53 vittorie (31 prima del limite) e 9 sconfitte.
Il suo avversario Di Rocco, prossimo a compiere 30 anni, ha avuto una brillante carriera dilettantistica. Passato professionista nel 2004 è stato campione italiano e dell’Unione europea dei pesi superleggeri. Dopo l’ultimo confronto combattuto la scorso gennaio ha totalizzato 32 successi (13 prima del limite), 1 sconfitta ed 1 pareggio. Di Rocco, classificato EBU # 11, ha accettato di buon grado il cambio dell’avversario per la non celata voglia di riscattare l’unico insuccesso registrato a torso nudo.

Poi toccherà a Giampiero Contestabile tenere alto l’onore del pugilato tricolore tra le corde.
Il 4 maggio prossimo nella città di Avezzano in provincia di L’Aquila il locale campione dell’Unione europea dei pesi piuma Contestabile difenderà per la prima volta la sua cintura. Nella difesa volontaria avrà di fronte lo spagnolo Zebenzui Garcia. L’italiano ha conquistato il vacante alloro dell’Unione europea lo scorso giugno, sempre ad Avezzano e contro un altro spagnolo, Francisco Urena. Da allora Contestabile, ex campione italiano della categoria, non si è più esibito in pubblico. “Poison” Contestabile, 30 anni il mese prossimo, si presenterà all’appuntamento con il record di 17 vittorie (7 prima del limite) e 2 sconfitte. Zebenzui Garcia è campione nazionale della categoria ed ha 32 anni compiuti. Vive a Santa Cruz di Tenerife nelle isole Canarie e nel suo record si trovano 9 successi (5 prima del limite) ed 1 sconfitta rimediata in Argentina lo scorso febbraio.

Primiano Michele Schiavone

Fonte www.sportenote.com

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi