festosi come oggetto avanzato-1Padova, 21 marzo 2015 – La nuova proposta organizzativa offerta dalla debuttante società triestina B&Z Boxing Promotion diretta da Teresa Bandelli, ha messo in cantiere 5 confronti professionistici offrendo la possibilità a molti neo pro di affacciarsi al mondo dei “prizefighters”. Uno il match programmato sulla distanza delle 6 riprese, quattro i combattimenti fissati in 4 tempi. Tutti i combattimenti sono andati al termine delle riprese stabilite ed hanno riscosso il plauso del pubblico presente.

La manifestazione si è svolta nel Centro Sportivo Filippo Raciti del capoluogo veneto ed è stata aperta dal combattimento tra i pesi leggeri Matteo Redrezza e Manuel Vignoli. Il successo è andato al bolognese Vignoli mostratosi più tecnico del combattivo padovano Redrezza.

Il secondo matcth si è disputato al limite dei pesi piuma ed ha visto protagonisti Luca Rigoldi e Calogero Galici. Il verdetto ha premiato il vicentino Rigoldi, meglio attrezzato in tema tattico del goriziano Galici che ha sofferto un conteggio in piedi.

Poi è toccato ai supermedi Luca Esposito e Danilo Zito affrontarsi per il terzo appuntamento della serata. Entrambi si sono misurati con valida determinazione, appoggiata da buona scuola pugilistica. Alla fine il successo è andato a Zito, giudicato più preciso nelle combinazioni di attacco.

La quarta competizione ha salutato l’esordio del beniamino locale Davide Festosi che ha incrociato i guantoni con il laziale Francesco Lomasto tra i pesi superleggeri. “Bazooka” Festosi ha messo a fuoco il suo credo pugilistico fondato sull’incessante aggressività per sovrastare il tecnico Lomasto. Alla fine ha avuto ragione con il risultato ottenuto dai giudici.

Il mediomassimo rodigino Andrea Roncon ha chiuso la serata con la vittoria sul mestierante ungherese Attila Szatmari.

Fonte www.sportenote.com

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: