All’ Eatons Hill Hotel, Eatons Hill, del Queensland, Fabio Turchi è stato sconfitto ai punti in 12 dure riprese da Floyd Masson, che ha così conquistato il titolo mondiale IBO dei massimi leggeri. Il verdetto è stato unanime (115-112, 115-112 e 117-112), ma quello più giusto è il 115-112. E’ stato un match intenso e diciamo subito che Turchi ha perso con un avversario più consistente e valido del previsto, che ha dimostrato che le speranze e le certezze dell’organizzatore Angelo Di Carlo su di lui erano più che fondate. Fabio ha fatto la sua parte facendo sudare le proverbiali sette camicie a un pugile di cui sentiremo senz’altro parlare. Nella prima metà il toscano risponde pugno su pugno, ma una ferita all’occhio destro lo condiziona e oltrettutto il neozelandese alza il ritmo che già era elevato. L’ambientamento, l’aver disputato 4 riprese in due anni, ne hanno condizionato la preparazione. Solo nelle ultime tre riprese cede terreno, ma resistendo ai punti ad un avversario implacabile per il ritmo imposto al match. Per Turchi una sconfitta che gli fa guadagnare posizioni nel ranking mondiale, e riprendere una carriera da protagonista come i suoi mezzi certificavano fin da dilettante.

Di Alfredo