La serata al PalaBoni di Mantova, vedeva terminare il match clou alla IV ripresa. Un vero peccato perché la sfida che vedeva di fronte Arblin Kaba, campione dei superleggeri, e lo sfidante Luciano Randazzo prometteva scintille con un alto gradimento, visto che i due hanno cominciato a spron battuto con scambi durissimi. Nel primo round Kaba si lasciava sorprendere dal gancio destro del suo avversario, un colpo che il campione non aveva gradito come pure un altro gancio in chiusura. Nel round seguente i due non avevano nessuna intenzione di “riposarsi” e incassavano colpi che non erano certo carezze. Kaba non riusciva a sfruttare il suo maggiore allungo e Randazzo nella corta e media distanza si mostrava a suo agio. Nel terzo round “il fattaccio” sotto forma di scontro di teste involontario in pratica dirigeva il match su un binario minato per il sangue copioso che usciva dallo zigomo sinistro dello sfidante. Nell’intervallo l’angolo di Randazzo era in difficoltà nel tamponare la ferita e quando suonava il gong l’arbitro Marogna interpellava il medico che non indugiava minimamente nel dichiarare il match finito. Il verdetto era di pari tecnico, che lasciava il titolo al campione col classico “tutto da rifare”. Nel match di apertura il gallo Cristian Zara, grande promessa, se la doveva vedere con l’esperto pakistano Shoaib Zaman, da tempo residente a Botticino un piccolo comune lombardo. Sono state otto riprese a senso unico. Troppo il divario tra i due concedendo a Zaman un grande coraggio. Zara in pratica ha tempestato il suo avversario da tutte le parti, cambiando spesso guardia, ma soprattutto mantenendo un buon ritmo per tutte le riprese. Un buon test in attesa di una prossima sfida al titolo. Nell’altro match il nicaraguense Amilcar Montiel, appena 20 anni, con un paio di ganci ben assestati sorprende Ciprian Albert nel secondo round mandandolo al tappeto e bene fa l’arbitro a fermare il match. Infine il welter Tobia Loriga supera agevolmente Marco Delmestro ai punti. Per lui un po’ di riposo a 44 anni non guasta con la speranza di una sfida internazionale che la sua Crotone gli ha promesso.

La serata è stata organizzata dalla Promo Boxe Italia di Mario Loreni e la Boxe Mantova del maestro Bruno Falavigna. La riunione è stata vista, grazie al sito YoutubeFPI dalle 17, mentre alle 19 è subentrata la Gazzetta sempre in streaming

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi