E’ iniziato a Kiev in Ucraina, e sotto una buona stella per l’Italia Boxing Team, il Torneo Brothers Klichko Cup 2008, giunto alla sua seconda edizione. Un appuntamento importante, a meno di ottanta giorni dagli ambiti Giochi Olimpici di Pechino, a cui partecipano i migliori pugili mondiali. E sul ring ucraino non si scherza, vista la presenza anche della Squadra Cubana. L’evento è firmato, in accordo con il Ministero dello Sport, dai fratelli Klichko, i due pugili professionisti, Vitali classe 71 e Wladimir classe 76, che hanno scalato la vetta mondiale nella categoria dei pesi massimi, da dilettanti lo fecero proprio in Italia, a Roma, vincendo loro al World Championships Military, al pari di quella della solidarietà fino a guadagnare il titolo di Campioni dell’UNESCO.

Impegnati al massimo, i nostri portacolori si sono già messi in bella mostra conquistando il primo turno. Da notare, fra tutti, il napoletano Vincenzo Picardi, bronzo ai campionati mondiali di Chicago 2007, che ha battuto ai punti, per 21 a 7, il coreano Lee Dong Who, campione del Mondo a Mianyang (Cina) nel 2005. Oggi se la vedrà con un pugile cubano.
Ottime prove anche quelle degli altri tre azzurri che tra poche ore saliranno di nuovo sul quadrato, insieme al casertano Vittorio Jahin Parrinello, del Gruppo Sportivo dell’Esercito, bronzo al 2° Torneo AIBA di Boxe per la Qualificazione Olimpica svoltosi ad Atene, in sfida nei 54 Kg. con un atleta di casa.
Il vicecampione mondiale di Marcianise Domenico Valentino, nei 60 Kg., ha superato senza troppi problemi, per 10 a 5, l’ucraino Kravetes Sergey, al pari del campione mondiale Clemente Russo, anche lui di Marcianise e come Picardi, Valentino e Cammarelle appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, che ha battuto per 7 a 1 il bielorusso Chvarkov Viktor. Vittoria scontata per il colosso di Cinisello Balsamo, campione mondiale e bronzo ad Atene 2004, che, con il punteggio di 15 a 1, ha fatto uscire di scena l’ucraino Magomednv Rustan.
A guidare la squadra sono gli immancabili Francesco Damiani, in qualità di Capo Delegazione, ed il Prof. Vasiliy Filimonov. Come rappresentante italiano degli arbitri-giudici accanto a loro c’è il Sig. Enrico Licini.
Dopo una prima giornata esaltante, il 2° Torneo Brothers Klichko Cup 2008 ieri ha iniziato a scoprire le sue carte.  Che si trattasse di una prova difficile, questo l’intento dei fratelli Klichko che lo hanno ideato ed organizzato proprio per far confrontare i migliori pugili mondiali, i 120 atleti che partecipano fanno parte delle prime squadre nazionali, era quasi scontato per il tricolore. La sfortuna, però, non era stata contemplata. Sul ring ucraino di Kiev sono state due le delusioni che hanno spento l’entusiasmo degli azzurri: la sconfitta di Clemente Russo, nei 91 Kg., penalizzato dalla giuria, che ha dovuto cedere per 2 a 4 al cubano Acosta Osmai, e l’infortunio di Domenico Valentino nei 60 Kg.. Dopo la vittoria sul turco Kikich Hamza per 9 a 1, purtroppo si è riacutizzato il dolore alla mano che è stata la causa della mancata conquista dell’oro in occasione dei campionati mondiali a Chicago. Una persecuzione per l’azzurro di Marcianise che oggi dovrà vedersela con il cubano Yordenis Ugas, anche se siamo in attesa della decisione del CT Damiani. 
Niente da fare per il napoletano Vincenzo Picardi che, nei 51 Kg., è stato battuto, con il punteggio di 3 a 10, dal forte cubano Andry Laffita. La potenza cubana si è subito imposta ma l’Italia Boxing Team non si fa di certo intimorire. A testimonianza le vittorie dei due azzurri Vittorio Jahin Parrinello e Roberto Cammarelle. Il primo, nella categoria dei 54 Kg., ha superato con abilità per 11 a 0 l’atleta di casa Rudenko Dimitry e oggi sarà in sfida con l’algerino Ourradi Abelhalim; il secondo, nella categoria dei +91 Kg., ha battuto di netto, per RSCO, ossia per differenza di punti, l’azerbaijano Akhmedov Elchin. Tra poco si giocherà la semifinale con il russo Kapitonenko Roman.
 

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi