di Gabriele Fradeani

Ancona, 26/05/2022 – Il Panathlon di Ancona in una conviviale allargata al Club di Osimo con la presenza della Presidente Cristina Iobbi ha inteso festeggiare Mattia Occhinero e Charlemagne Metonyekpon, che qui tutti chiamano Charly, che recentemente hanno conquistato il titolo italiano della propria categoria, rispettivamente dei piuma e dei superleggeri. La provincia di Ancona aspettava un titolo italiano professionistico dal 1966 quando Massimo Consolati battè Bruno Arcari e pertanto non poteva ignorare due campioni italiani che, per una coincidenza che ha quasi dell’incredibile, hanno realizzato l’impresa nello stesso giorno, il 26 marzo scorso, il primo battendo Mattia Musacchi prima del limite nella sua Ferrara, il secondo superando ai punti ad Osimo Arblin Kaba. Per l’occasione sono stati invitati diversi ospiti: Luciano Romanella, Presidente del CR Marche, Fabio Luna, Presidente del Coni Regionale, Andrea Guidotti, Assessore allo Sport di Ancona,  Patrizio Sumbu Kalambay, Sante Bucari, cardiochirurgo e già Consigliere Nazionale della Federazione.  Una serata in cui si è parlato soltanto di pugilato ed in termini veramente lusinghieri e non solo dagli addetti ai lavori. Il giornalista Andrea Carloni ha chiesto ai protagonisti, Mattia e Charly di rappresentare ai soci del Panathlon le loro emozioni e i due atleti non si sono fatti pregare dimostrando che anche con le parole ci sanno fare e si sono fatti apprezzare per la concretezza espressa e per la loro simpatia. Entrambi hanno tenuto a precisare che non si vince da soli ed hanno ringraziato i rispettivi Tecnici: Marco Cappellini, Andrea Gabbanelli e  Daniele Marra. L’Assessore Andrea Guidotti  ed il Presidente del Coni Fabio Luna, sollecitati in tal senso dai giornalisti presenti, hanno assicurato i loro sforzi per presentare quanto prima i due atleti nella citta di Ancona con il titolo in palio. Assicurazione recepita dal Presidente della Federazione regionale Luciano Romanella che associandosi ai complimenti verso i pugili ed i loro preparatori ha tratteggiato l’attività regionale che è in netto incremento non solo con i due titoli italiani professionistici ma anche con un titolo europeo youth conquistato dalla pesarese Valentina Marra e con l’incremento esponenziale delle società e degli agonisti in regione. Kalambay ha quindi raccontato inediti aneddoti della sua eccezionale carriera che è iniziata proprio con il suo primo match nelle Marche e fra i tanti titoli di cui si è fregiato ha indicato il titolo nazionale come il più ambito  quello che più lo ha gratificato. Riconoscimenti quindi per tutti e l’augurio di una splendida carriera per Occhinero e Charly e per sempre maggiori successi al pugilato regionale. Appalusi meritati anche al Tesoriere del Panathlon Enzo Giancamilli, già arbitro internazionale con centinaia di combattimenti giudicati ed arbitrati. Presente alla conviviale anche il Presidente della Corte di Appello Federale, Avv.to Francesco Fradeani.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi