di Leonardo Pisani

E’ passato dalle miniere ad Hollywood, dalla “giungla” dei Hobo cioè dei vagabondi ai palcoscenici della notorietà, da essere considerato un codardo perché si arruolò nella Grande Guerra come guardia costiera e non al fronte, tanto è vero che quando affrontò il pluridecorato George Carpentier fu fischiato mentre l’orchidea francese fu applaudito ma divenne l’uomo più popolare della boxe. Quell’incontro fu anche il primo ad avere una diretta radiofonica, che porto amarezza a Parigi quando tra i francesi quando il maglio mise ko  Carpentier alla 4 ripresa. Se John Laurence Sullivan divenne il primo idolo della noble art tra gli americani, il primo vero personaggio tanto da essere chiamato a recitare nei teatri, è solo con Jack Dempsey che la boxe entra nelle scuole e nei campi dei boy scout ; come esempio da imitare per le nuove generazioni: il mito americano dell’Uomo che raggiunge il successo grazie solo alle sue capacità. 

Poi film, tv,sit com, spettacoli, eventi di beneficenza citazioni letterarie,spettacoli, quadri, francobolli, il suo luogo di nascita Manassa nel Colorado è famoso solo per lui e ci hanno fatto un museo nella casa natale; insomma Jack Dempsey fu popolarissimo non solo quando combatteva ma anche dopo il suo ritiro, quando si esibiva la folla accorreva numerosa, più che in incontri valevoli per un titolo mondiale anche dopo la sua morte; me ne sono reso conto quando a New York un decennio dopo la sua scomparsa se lo ricordavano anche giovanissimi, anche gli afroamericani molti conoscevano il Maglio di Manassa ma non Jack Johnson; il primo afromaricano a vincere il mondiale dei massimi

Pensate che il 24 giugno 1970 per il suo 75 compleanno Dempsey fu invitato al  Madison Square Garden dove 19mila persone gli cantarono “Happy Birthday” ; altro aneddoto simpatico prima di un incontro mondiale dei massimi tra Jersey Joe Walcott ed Ezzard Charles, Jack era in locale pubblico e fu avvicinato da un anziano signore che gli disse “mi raccomando battili tutti e due”; Dempsey rise divertito dicendo “ ma crede che sono ancora il campione mondiale dei massimi.”.

La pagina del  Des Money Registrer è significativa, la data è del 27 gennaio 1928, Dempsey aveva perso il titolo il 21 settembre 1926 contro Tunney, perso la rivincita il 22 settembre 1927 e si era ritirato; però era ancora lo sportivo più popolare tra gli americani, superando anche la star del baseball Babe Ruth e lo stesso campione mondiale dei massimi Gene Tunney .

 

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: