Le ultime tappe del Criterium Regionale dell’Attività Giovanile hanno confermato la bontà della scuola della “Quero – Chiloiro”, da sempre la migliore in Puglia e Basilicata nel settore riservato alle categorie non agonistiche. Il lungo circuito regionale si è concluso con un vero e proprio tour de force per i pugili in erba un rush finale improvviso (tre prove in undici giorni, a Brindisi, Foggia e Bari) ed i tarantini hanno fatto la loro parte, piazzandosi sppesso ai primissimi posti.

Nella categoria Allievi (13-14 anni), quella più prossima all’agonismo, la società tarantina presieduta da Maria Lecci ha fatto l’en plein nella classifica finale, con il successo della coppia Antonio Vinzi/Giovanni Leccese su Nicola e Simone Rito e sull’altra coppia guidata dai Quero, Antonello Pignatelli/Davide Greco.

Vinzi e Leccese si sono guadagnati l’accesso alla fase nazionale, che da quest’anno si chiama Coppa Italia Giovanile. Da rammentare che già due volte i pugili tarantini si sono imposti nella finale, allora chiamata Criterium Nazionale Giovanile.

Hanno sfiorato la qualificazione alla finale tricolore, piazzandosi al secondo posto nella categoria Canguri (11-12 anni), Elmar Zeppola ed Ilaria Morelli. Sul podio sono saliti anche Michael Padovano e Cosimo Amoroso, terzi.

Altri piazzamenti da podio nella classifica finale sono giunti tra i Cangurini (8-10 anni), con il terzo posto di Christian Acquaro, e tra i Cuccioli (6-7 anni), con il secondo posto di Etan Zepppola.

L’edizione 2013 del Criterium Regionale ha avuto il numero record di 102 partecipanti appartenenti a 11 società, segno che la manifestazione (coordinata da Cattaldo Quero, responsabile regionale del Settore Attività Giovanile e Scolastica) sta trovando sempre più interesse nel movimento pugilistico appulo-lucano. Anche quest’anno la “Quero – Chiloiro”, tra le prime a credere nel progetto della Fpi, è stata la società con il più alto numero di partecipanti,37 intutto, più di un terzo del totale.

La Coppa Itali Giovanile si terrà a Livorno il 5 e 6 ottobre prossimi e si aspetta un’altra bella messe di medaglie per la Puglia, finora la regione che ha maggiormente riempito la bacheca.

 

 

L’addetto stampa

Antonio Bargelloni

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi