Archiviata con soddisfazione la manifestazione di venerdì scorso a Lambrate, è già tempo di pensare ai prossimi impegni per i pugili tesserati con il Team Cavallari-Ventura. Prima, però, una dichiarazione dell’organizzatore Sergio Cavallari sulla serata culminata nella sfida per il titolo italiano dei superleggeri tra Renato De Donato e Andrea Scarpa, vinta da quest’ultimo per kot alla settima ripresa: «E’ stata come sempre una faticata ma ne è valsa la pena _ dice Cavallari _ e siamo convinti di aver risposto pienamente alle aspettative del pubblico, sia quello numerosissimo presente a Milano sia quello televisivo, con quattro sfide belle e combattute tra pugili italiani. Per quanto riguarda l’incontro clou, aldilà dell’esito sportivo, voglio sottolineare il comportamento dei due contendenti, esemplari per la loro correttezza prima durante e dopo il combattimento. Questo fa loro onore a loro, si sono rivelati uomini oltre che atleti in grado di disputare il grosso match che tutti hanno visto».

 

Il 28 giugno in Sardegna il campione dei pesi welter Gianluca Frezza (Team Cavallari-Ventura, Milano, 1980, 19+ 7ko / 2= / 2-) difenderà la cintura contro lo sfidante Luciano Abis (Cherchi, Quartu Sant’Elena, 1979, 33+ 15ko / 1= / 3- 2ko). Organizza la Promosport Sardegna. Frezza sarà accompagnato dal maestro Luciano Bernini e da Sergio Cavallari. «Sarà una trasferta difficile _ dichiara Cavallari _ ma partiamo ottimisti, perché Gianluca è il campione e sta crescendo di match in match».

 

Il 4 luglio a Olgiate Olona (Varese), Luciano Randazzo (Team Cavallari-Ventura, Alessandria, 1992, 1+) affronterà – distanza dei 6 round limite pesi welter – Michele Esposito (Team Loreni, Varese, 1986, 1+).

 

Il 12 luglio a Livorno nella tradizionale manifestazione estiva ‘Pugni Amaranto’ organizzata dalla Spes Fortitude combatterà il superwelter Lenny Bottai (Team Cavallari-Ventura, Livorno, 1977, 19+ 8ko / 2- 1ko) contro un avversario in fase di definizione.

 

Il 18 luglio a Signa (Firenze), per l’organizzazione della Sempre Avanti Firenze, il welter Giacomo Mazzoni (Team Cavallari-Ventura, Firenze, 1982, 8+ / 2- 1ko) se la vedrà sugli 8 round con Alessandro Caccia (Team Cherchi, Ferrara, 1988, 8+ 4ko).

 

Il 19 luglio, a Prato, la Boxe Cavallari organizza in collaborazione con la Pugilistica Pratese la sfida per il titolo italiano vacante dei superwelter tra Francesco Di Fiore (Team Cavallari-Ventura, Prato, 1977, 15+ 4ko / 2= / 8- 2ko) e Riccardo Lecca (Chiavarini, Roma, 1979, 7+ 1=). Nel sottoclou combatterà il peso mosca Gianpietro Marceddu (Team Cavallari-Ventura, Firenze, 1975, 6+ 2ko / 1- 1ko) contro un avversario ancora da definire.

 

Ufficio stampa Team Cavallari-Ventura

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi