Muhamet “Eti” Qamili (+ 10), doppio passaporto Italia e Albania, due giorni fa alla Sheshi Nene Tereza di Tirana ha conquistato la Cintura Youth WBC nella categoria dei supergallo. Un titolo che si aggiunge al cielo stellato di sigle e titoli, ma che ha la sua garanzia di ferro nella WBC. Logicamente il titolo era vacante, l’avversario era Joe Callea (+8, -2), residente a Civitavecchia, e pugilisticamente giramondo per necessità.  Buon match e vittoria meritata per Qamili sulle 10 riprse, che conferma la sua bravura in attesa di match e borse più consistenti. L’albanese di Torre Angela è curato e seguito da Orial Kolaj e dalla OPI Since 82.

Di Alfredo