di Luigi Capogna

Cala il sipario sulla splendida ed emozionante serata pugilistica di venerdì sera 1 luglio nell’angolo più verde e suggestivo del centro sud come l’Haway Park di Cassino dove nell’esclusività degli enormi spazi circondati da piscine e giochi acquatici si sono affrontati, senza esclusione di colpi, tanti giovani pugili dalle ottime prospettive.

La riunione è iniziata  con  ben nove match fra dilettanti prima del match clou tra i professionisti; il primo è stato quello tra i  pesi leggeri in cui Gianmarco Maresca della palestra “Colleferro Boxe” del maestro Cristiano Campoli e Fulvio Farinella allievo del maestro Di Maso, due ragazzi animosi e piuttosto veloci, non si sono risparmiati colpi pesanti ed incisivi per un meritato verdetto in favore del “colleferrino”. Ha fatto seguito l’incontro fra i superleggeri Antonio Graziosi della palestra “Irpinia Ring” e Francesco D’Augelli per un pari espressione di un equilibrio abbastanza palese così come nel match successivo tra i due pesi massimi Emanuele Cofini della “Boxe De Clemente” e l’irpino Pasquale Speranza. Nell’unico match femminile la portacolori della “GS Training Cassino” Teresa Capecce, dopo la prima ripresa di studio a centro ring, ha preso il sopravvento nelle due successive ed ha incalzato la più giovane avversaria Elisa Crisante con efficaci bordate a due mani aggiudicandosi meritatamente il verdetto dei giudici.

Per i pesi superleggeri Angelo Cerello della “Boxe S. Salvo” ha costretto l’arbitro a  fermare il match, vista la palese inferiorità del suo antagonista Simone Ciani, per sospensione cautelare. Nei medio massimi Francesco Di Salvo della “GS Training” ha vinto in scioltezza un eccellente Americo D’Urbano della “Di Giacomo” che nulla ha potuto per contrastare l’irruenza atletica del cassinese.

Gennaro Colangelo della “S. Salvo” nei pesi medi ha agevolmente superato ai punti un ottimo Cristiano Bianchi della “De Clemente” sfoggiando serie ripetute di colpi e decisi attacchi a testa bassa molto efficaci.

Nell’ultimo incontro tra dilettanti il peso welter “cassinese” Otello De Luca ha surclassato con grande temperamento, sapienza tecnica e grinta un caparbio Nicolas Di Marco della “S. Salvo” il ragazzo, incitato a bordo ring da tantissimi tifosi, ha vinto ai punti ed ha confermato tutto quanto di buono si dice sul suo conto per un futuro che appare molto interessante.

Il match clou tra i professionisti ha visto un ottimo Virgilio “Dodò” Vinciguerra, della colonia “De Clemente” alla sua seconda uscita dopo il match vittorioso contro il siciliano Di Bella dello scorso anno, tenere a bada con colpi di rimessa il temibile ungherese Tamas Azigeti della “Loreni Boxe” dal pugno abbastanza pesante che nell’arco dei previsti quattro round scagliava potenti ganci a corta distanza cercando il bersaglio che essendo molto mobile non gli ha fatto ottenere gli effetti sperati.

Una salutare e meritata vittoria del “pedemontano” Virgilio detto “Dodò” che potrebbe, nel breve, aprirgli nuovi e più ambiziosi orizzonti in ambito nazionale.

In conclusione una spettacolare manifestazione pugilistica organizzata in maniera perfetta e altamente professionale con la piena disponibilità dei sigg. Clara Rocca e Maurizio Palombo proprietari dell’Haway Park al cui interno si trova la palestra “GS Training” dei maestri Giuseppe Tucciarone e Martina Rotondo che hanno curato ogni particolare in maniera perfetta avvalendosi dell’amichevole e fattiva collaborazione di Raimondo Scala e del manager Armando De Clemente.

Il numerosissimo pubblico assiepato intorno al ring ha superato ogni più rosea previsione della vigilia e ha assistito con coinvolgente entusiasmo ad ogni match con emotiva partecipazione che si è accentuata nel momento della pausa quando dopo un minuto di silenzio è salito sul quadrato Valerio Delicato a ritirare una targa in memoria del papà Luciano venuto a mancare lo scorso 24 giugno dopo una breve malattia. “Big Luciano” era un colosso dal cuore d’oro per generosità ed altruismo oltre che cassinate doc, figlio del già compianto campione dei pesi massimi Pietro di cui con ottimi risultati aveva ricalcato le orme lo stesso figlio Valerio quando un anno fa, per motivi di lavoro, è stato costretto al ritiro e al passaggio nel professionismo.

Risultati dilettanti:

pesi gallo G. Maresca vp F. Farinella; pesi superleggeri A.Graziosi pari F. D’Augelli; pesi massimiE. Cofini pari P. Speranza; pesi superleggeri A. Cerello vsc S. Ciani; pesi mediomassimi F. Di Salvo vp A. D’Urbano; pesi medi G. Colangelo vp C. Bianchi; pesi welter O. De Luca vp N. Di Marco.

Incontro femminile:

  1. Capecce vp E. Crisante

Risultati professionisti:

pesi mediomassimi (4×3) Virgilio Vinciguerra vp Tamas Szigeti.

Arbitri: Volpin, Golino, Nocadiello, Di Fuccia

Medico di servizio:Dott. A. Annunziata

Commissario di Riunione: M. Di Gianfrancesco

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi