Domenica 14 luglio ha avuto luogo la seconda edizione del Trofeo “Mondelli’s Stable”, sul ring allestito dall’Associazione Pugilistica Udinese a S. Andrat del Cormor, nel comune di Talmassons (UD). Un buon numero di spettatori ha fatto da cornice a ben dieci incontri dilettantistici, cinque dei quali hanno costituito il fulcro della riunione con la sfida tra una rappresentativa udinese e quella della Lombardia. Ha aperto la serata la vittoria dell’atleta dell’APU Silvia Tarantino (54 kg) che ha superato ai punti Viviana Stocco, della Boxe Riviera Friulana, nell’unico match di pugilato femminile previsto per la serata. Il primo incontro del confronto tra l’APU e la rappresentativa lombarda, invece, ha visto di fronte l’udinese Claudio Barbiera (56 kg) e il pari peso ospite Leonardo Faretina: tanta grinta da parte dei protagonisti con un verdetto finale di parità. A seguire, buona prova del pugile di casa Vlad Popescu (60 kg) che vince meritatamente ai punti con il comunque valido lombardo Matteo Cocco. Un pari anche tra il friulano Rudy Iob (67 kg) e Dario Volpi, rappresentante della Lombardia; il risultato sta un po’ stretto, forse, al pugile di casa, che pare aver dato qualcosa in più dell’avversario. Vittoria di misura ai punti, nella categoria dei 69 kg, per Giovanni Rossi (Lombardia), opposto al rappresentante dell’APU Luca Zanier, che ha tuttavia contribuito a rendere appassionante e vibrante quello che è stato uno dei più bei match della serata. Rossi è stato poi premiato con la coppa destinata al miglior pugile della serata, consegnatagli dal sindaco di Talmasson Piero Mauro Zanin. Bel match, sempre nei 69 kg, anche quello tra gli azzurrini Corrado Tartaglia (A.P.U.) e Giorgio Mazzoleni (Lombardia). L’incontro, molto intenso e con ottimi spunti tecnici e tattici da parte di entrambi, è terminato con un giusto pari. La serata proseguiva, quindi, con la vittoria ai punti di Mauro Kevin (FBT Codroipo) su Isufaj Klevis (SPT Pino Culot di Trieste), al limite dei 62 kg. Bravi, tuttavia, entrambi i contendenti. Un grande agonismo ha poi accompagnato il match (cat. 75 kg) tra Marco Niemiz (APU) e Davide Pagani (Planet Fighter Monfalcone), che non si sono di certo risparmiati sul quadrato; un buon pari che accontenta entrambi è il risultato finale. Una buona dose di combattività ha contraddistinto anche l’incontro che ha visto di fronte Armand Guga (APU) ed Emil Degano (Boxe Riviera Friulana) che, nei 68 kg, si sono affrontati a viso aperto e senza alcuna economia di energie. I cartellini dei giudici hanno riportato la vittoria ai punti di Degano, ma onestamente neanche Guga ha demeritato. Si è concluso, infine, con un pari l’ultimo scontro tra i pugili Simone Tralo (Planet Fighter Monfalcone) e il pari peso (69 kg) Alex Santarossa (SP Pordenonese), che si sono sostanzialmente equivalsi, dimostrando ambedue di essere in grado di esprimere un buon pugilato. Splendida serata di boxe, dunque, quella organizzata dall’Associazione Pugilistica Udinese, ben organizzata e coordinata dal tecnico Gianluca Calligaro, come sempre validamente coadiuvato da Annabella Blanchini. Presenti alla riunione, oltre al già citato sindaco Zanin, il presidente del Consiglio provinciale Fabrizio Pitton e l’imbattuto pugile professionista udinese Nicola
Ciriani (4 vittorie per KO su altrettanti incontri), che domenica 28 luglio combatterà a Sequals nel sottoclou del match valido per il titolo dell’Unione Europea dei pesi leggeri tra il detentore, l’italo-cubano Brunet Zamora, e lo sfidante Massimiliano Ballisai. Hanno arbitrato gli incontri Francesco Tempo, Francesco D’Aloia e Marco Cotta. Commissario di riunione: Luca Zorzenon. Medico di servizio: dott. Francesco Milanese.

Massimo Duca

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi