Nella riunione disputata al Palasport di Dueville con l’organizzazione della Promo Boxe Italia di Mario Loreni Luca Rigoldi, campione dell’Unione Europea dei supergallo, ha difeso vittoriosamente il suo titolo dall’assalto che gli ha portato l’armeno Geram Eloyan. Non è stata certo una vittoria facile quella dell’allievo di Gino Freo, che ha terminato il match con il volto insanguinato, segno indelebile di un match difficile dove il destro dell’armeno  si è rivelato un’arma insidiosa per il mancino detentore. La svolta si è avuta negli ultimi round quando Rigoldi ha cambiato tattica girando attorno all’avversario per incrociarlo con precisione. Alla fine non c’erano dubbi sul vincitore con il punteggio di 118 a 111, 115 a 113, 117 a 111.

Negli altri incontri il massimo leggero Roberto Lizzi destava buona impressione imponendo 3 conteggi prima che il serbo Nikola Spasojevic decida di abbandonare nel II round.

Semaforo rosso per il mosca Francesco Barotti di fronte al bravo georgiano Spartak Shengelia, rivelatosi troppo forte per lui.

Nei piuma Davide Tassi batteva Bogdan Draskovic per ferita al V round, ma il match era già segnato per la superiorità tecnica del nostro pugile.

Nei superleggeri Gianluca Picardi vince per ferita al 3° round su Maycol Escobar, valido avversario fino al momento dell’interruzione.

Nei medi Yassin Hermi, grande speranza della categoria, impartisce una dura lezione all’esperto Nikola Matic per getto della spugna al 5° round.

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi