Sarà una serata memorabile, quella di domani 22 ottobre a Panama City. 15 incontri, di cui 3 titolati, e un sottoclou degno delle migliori organizzazioni.
È proprio qui che l’imbattuto Brunet Zamora (Team Loreni, 21-0-1) affronterà il panamense Alberto Mosquera (16-0-1) per il vacante titolo “ad interim” dei superleggeri, WBA.
Zamora e Mosquera, 36 anni il primo (alla soglia dei 37 il giorno del match), 24 anni il secondo, sono ai vertici della classifica di categoria. Il friulano ha maggiore esperienza, il giovane panamense una percentuale maggiore di KO contro avversari dal palma res di tutto rispetto, e gioca in casa. Vedremo se l’italiano riuscirà a portare a casa la cintura.
Gli altri titoli che si disputeranno durante la serata all’arena Roberto Duran vedranno salire sul ring i pesi leggeri Paulus Moses dalla Namibia (28-1) contro il venezuelano Miguel Acosta (28-4-2). In un primo momento, l’avversario designato era il giovane cubano Richard Abril, sostituito poi da Acosta. Lo stesso Acosta che nel maggio 2010 ha strappato a Moses, che combatteva in casa, la cintura WBA. Sicuramente Moses vorrà rifarsi, ma Abril non si lascerà vincere facilmente.


Altro titolo “ad interim”, questa volta femminile, verrà disputato tra i pesi piuma Ogleidis Suarez (15-2-1) e Katy Wilson Castillo, 20enne dominicana (14-0).
Nel sottoclou, altri 12 match di altissimo valore che di sicuro permetteranno alla serata di Panama City di consacrarsi come una delle più ricche di quest’autunno.

Alberto Germinario © ag photo 

Ufficio Stampa Boxe Loreni
Anna Sgarbi

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi