Mathias Gallo Cassarino BRONZO IFMAIl mondiale IFMA per la prima volta valevole come selezione per  il ‘2010 Combat Games di Beijing (Cina) una sorta di Olimpiadi degli sport da combattimento che ha attirato 76 nazioni e oltre 900 atleti in gara tra i quali i migliori dell’est Europa come Andrei Kulebin (Bielorussia)  , Artem Levin (Russia), Dimitri Valent (Bielorussia) , Magomedov (Russia) oltre ai campioni e padroni di casa Tailandesi.
Mathias Gallo Cassarino, prima esperienza nella Muay Thai amatoriale , al peso 58,8 kg. si iscrive nei – 60 Kg. Junior.
La categoria e’ composta da 9 atleti provenienti da Australia , Iraq , USA, Lettonia ,Turkia , Ighilterra e 2 teste di serie : Amilov Agkhab (Russia- Bronzo mondiale 2007 e 2008) e Marchanka Kiryl (Belarus- Argento Europeo 2008) entrambi veterani nell’attività amatoriale nel loro paese. 

Al primo turno Mathias incontra subito il Russo Aschab Milov, il Russo fa l’errore di dire “Italy ?! mhh Easy Figth”.
Il 31-11-09 Mathias-Italy sale sul ring B, e’ determinato a cancellare l’onta di quell’‘Easy Fight”. Gia’ al 1º round mette in serie difficolta’ il Russo che nel 2º tenta di riprendersi ma alla 3º non ha piu’ speranze. Incredulo è costretto a guardare Mathias sventolare un bandierone tricolore sul ring. Easy Fight…
Il giorno dopo Mathias è sul ring di fronte il Bielorusso che lo guarda dall’alto dei suoi 1,87 cm. La prima ripresa  è molto difficile per Mathias che non riesce a trovare le misure e subisce frontali di sbarramento e attachi del Bielorusso. Dalla 2° inizia la rimonta di Mathias ma quando mette in difficoltà il suo avversario questo con grande mestiere riesce a fermarsi e prendere tempo con varie scuse: una volta si sfila il corpetto, un’altra chiede e ottiene addirittura di scender dal ring per sistemarsi la conchiglia, inutili le proteste dell’angolo magistralmente condotto dai M.ti Carlo Barbuto e Marcel Zavagnin, i giudici non sentono ragioni e inducono al silezio. Al 2º come al 3º round Mathias attacca senza tregua e arriva in clinch dove lo surclassa andando a segno ripetutamente con le ginocchiate e  2/3 volte facendolo finire a terra  sfinito.  Nonostante tutto  pur regalando un finale in crescendo con Mathias che incalza e il bielorusso che non vede l’ora di sentire il gong per sputare il paradenti. Match indubbiamente difficile da giudicare e i giudici ipnotizzati dalla prima ripresa vinta bene dal Bielorusso regalano una vittoria senza dubbio meritata ma che trova incredulo anche l’angolo Bielorusso che oltre ai sinceri complimenti a Mathias siamo certi che in futuro quando leggera’ “Italy”  si preparera’ alla guerra di un “NOT easy Fight”.
A Mathias non rimane che ringraziare la FIMT attraverso i M.ti Davide Carlot e Mauro Bassetti per l’pportunita’ che ha avuto e scusarsi per non aver portato un ORO in onore di tutti i giovanissimi atleti Italiani innamorati della Muay Thai. Un BRONZO quando arriva da un ragazzino che il 19 dicembre 2009 compiera’  17 anni e che sogna di portare il tricolore molto in alto, possiamo osare dire che vale ORO per la tutta Muay Thai Italiana.

Di Massimo

Un pensiero su “Mathias Gallo Cassarino BRONZO al Mondiale IFMA 2009”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi