La manifestazione mista tenutasi nella discoteca Jubilee di Corato la sera di domenica 16 dicembre ha visto protagonisti 18 pugili dilettanti e 6 professionisti. Nei nove combattimenti amatoriali si sono viste sfide equilibrate tra pugili che hanno le caratteristiche per diventare protagonisti nei prossimi anni. Avvincenti i tre confronti a torso nudo che hanno chiuso la lunga serata ed hanno tenuto desta l’attenzione del folto pubblico presente in sala.


L’etichetta del match clou l’ha avuta la sfida tra il giovanissimo locale Felice Moncelli, a 12 giorni dal suo 19mo compleanno, ed il rodato Luis Garcia, 26enne del Nicaragua. I due pugili hanno natura morfologica diversa. Il pugliese è brevilineo mentre il centroamericano è alto ed asciutto. L’uno, per la sua conformazione fisica è proteso in avanti, l’altro tende a boxare di rimessa. Queste due opposte caratteristiche creano le condizioni per rendere il confronto interessante. La disputa è durata come da programma 6 riprese, dirette dall’arbitro Giuseppe Schiavone. Nella prima parte del match Garcia ha sfruttato la freschezza ed ha saputo tenere a bada gli attacchi dell’italiano. Con il passare del tempo Moncelli ha messo a frutto le sue doti naturali di combattente che hanno imposto la corta distanza. Il suo avversario ha tirato fuori il mestiere per evitare di essere sopraffatto. Il combattimento è stato piacevole per la velocità e la consistenza dei colpi scagliati dai due avversari. Il pugliese è stato efficiente con serie di colpi combinati che non hanno risparmiato il centroamericano. Garcia, 5-11-2, ha saputo trovare i momenti di apertura dell’italiano per infilare i suoi colpi insidiosi. Le repliche di Moncelli non si sono fatte attendere, obbligando l’opponente alla tattica del clinch. Il nicaraguense ha dimostrato di essere un fighter esperto che non può essere trascurato nemmeno un momento. Alla fine ha vinto Moncelli, apparso più efficace e completo del suo avversario. Ha fatto una bella esperienza ed è tornato al successo dopo due sconfitte consecutive. Così ha migliorato il suo record con 3 vittorie, 2 sconfitte ed 1 pareggio.
La parte professionistica è stata aperta dal confronto tra il debuttante barese Francesco Lezzi ed il calabrese Tobia Giuseppe Loriga, combattuto sulla distanza delle 6 riprese dirette dall’arbitro Giuseppe Schiavone. Sulla carta il match poteva apparire azzardato per il pugliese, ma il suo temperamento e la condotta di gara ha confortato la scelta fatta. Tobia, 35 anni compiuti lo scorso marzo, è passato professionista nel 2003 dopo aver chiuso una onorata carriera con la canottiera che gli ha fruttato la medaglia d’oro ai campionati nazionali del 2002. L’attività a torso nudo gli ha dato diverse soddisfazioni con la conquista di più titoli internazionali e la cintura di campione d’Italia nel 2008. Il suo futuro appariva roseo quando è incappato nella prima sconfitta in Messico contro il lanciatissimo Julio Cesar Chavez Jr, che in seguito diventerà campione del mondo WBC dei pesi medi. Una successiva serie di debacle rimediate lo stesso anno lo hanno
allontanato dalla palestra.Vi ha fatto ritorno quest’anno dopo l’incontro avuto con il tecnico andriese Pietro Sgaramella. Il rientro è stato salutato a Roma lo scorso settembre con il successo ai punti sul nicaraguense Orlando Membreno. Il secondo appuntamento della nuova fase professionistica lo ha visto impegnato strenuamente dal combattivo Lezzi, 23 anni compiuti in luglio. Prima di incrociare i guanti Loriga poteva contare sull’esperienza professionistica di 28 confronti, mentre il barese doveva ancora sperimentare le sue attitudini nel nuovo mondo a torso nudo. Quando Lezzi ha provato le sue abilità pugilistiche debuttando con la maglietta nell’aprile 2007, Loriga era alla sua quinta stagione professionistica ed aveva sommato già 22 combattimenti, con 21 vittorie ed 1 verdetto di parità. Il risultato ai punti ha dato ragione al calabrese ma il pugliese non ha demeritato ed ha impegnato oltremodo il più esperto e sicuro avversario. Il calabrese ha tentato di imporre il suo pugilato con azioni pressanti e continue. Si è trovato di fronte un risoluto pugliese che non voleva cedere il passo al titolato avversario. Lezzi ha saputo sfruttare il lavoro di rimessa con improvvise folate di colpi che hanno vivacizzato il confronto. Al termine delle 6 applaudite riprese la vittoria è andata a Loriga che ha migliorato il suo record con la vittoria numero 26 (6 prima del limite) contro 2 sconfitte e 2 risultati di parità. Il debuttante Lezzi veniva da una bella carriera dilettantistica con i colori dell’ASD Acc.Pugilistica Portoghese, diretta dal valente tecnico barese Antonio Portoghese, che gli ha fruttato 25 trionfi a fronte di 9 insuccessi 5 verdetti nulli. Il terzo spettacolo professionistico è stato offerto dal confronto tra il calabrese Stefano Loriga, 30 anni compiuti in agosto, ed il veterano Jorge Ortiz, colombiano di 43 anni. I due pesi medi, diretti dall’arbitro Ludovico Farano sulla distanza delle 6 riprese, non hanno offerto una prova esaltante. Il sudamericano è apparso abulico nei confronti del volenteroso guardia destra  italiano e non ha alimentato gli scambi continuamente cercati dal calabrese. Stefano, fratello di Tobia, si è proteso sempre in avanti alla ricerca del combattimento. Ortiz, 1-49-4, è apparso funambolo nella
tattica difensiva. Il colombiano ha percorso tutto il perimetro del quadrato lungo le corde, facendosi apprezzare per le schivate millimetriche sul tronco. Le sue rare repliche di rimessa hanno tenuto
desto il calabrese. L’italiano ha diretto il match ed ha imposto la sua presenza di dominatore.Alla fine ha ottenuto la vittoria numero 11 (5 prima del limite) contro 1 sconfitta e 2 parità.

RISULTATI
Dilettanti
Elite
Lorenzo Sinesi, Acc. Pug. Andriese
Pari
Danilo Fortunato, ASD Boxe Sgaramella
Elite
Vincenzo Pastore, ASD Boxe Sgaramella
V PT
Federico Italia, Team Boxe Bari
Youth/Junior
Andrea Quinto, ASD Boxe Sgaramella
V PT
Simone Carlucci, Vivere Solidale
Elite
Riccardo Zinfolino, ASD Boxe Sgaramella
Pari
Marco Palermo, Pug. Kroton
Schoolboys
Riccardo Marolla, ASD Boxe Sgaramella
Pari
Salvatore De Leo, Boxe Iaia
Schoolboys
Giovanni Orlando, Acc.Pug. Andriese
V PT
Mattia Conte, Vivere Solidale
Junior/Youth
Vincenzo Ciciriello, ASD Boxe Sgaramella
Pari
Giulio Di Gioia, Acc.Pug. Portoghese
Junior
Cito Tota, Acc.Pug. Andriese
Pari
Giannandrea Mineo, Vivere Solidale
Youth/Elite
Antonio Ieva, Acc.Pug. Andriese
V PT
Danilo Cioce, Team Boxe Bari

Professionisti
Tobia Giuseppe Loriga, kg 67.900, V PT 6 Francesco Lezzi, kg 68.700
Stefano Loriga, kg 73.100, V PT 6 Jorge Ortiz, kg 73.100
Felice Moncelli, kg 68.700, V PT 6 Luis Garcia, kg 68.700

Commissario di riunione: Carlo Racioppa
Arbitri-Giudici: Ludovico Farano, Aniello Palmieri e Giuseppe
Schiavone
Medico di servizio: dott. Emanuele Caputo
Cronometrista: Nicola Pisola
Annunciatore: Mauro Lobascio

Primiano Michele Schiavone

Fonte: www.sportenote.com

Nella foto Moncelli vincitore di Luis Gaecia e l’arbitro Giuseppe Schiavone

 

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: