Salvatore Cherchi con Simona GalassiVenerdì 4 dicembre 2009, alla Freizeit Arena di Zolden (Austria), la campionessa mondiale dei pesi mosca WBC Simona Galassi difenderà il titolo contro la francese Aziza Oubaita. E’ la terza difesa per la fuoriclasse romagnola, che ha vinto la cintura WBC superando ai punti Stefania Bianchini (il 29 marzo 2008 a Forlì) ed ha poi respinto gli assalti dell’americana Eileen Olszewski (il 18 luglio 2008 a Civitanova) e della Bianchini (il 24 ottobre 2008 a Milano). Quest’anno, Simona ha vinto due match sulla distanza delle sei riprese, contro Isabelle Leonardi ed Eva Ott.
In tre anni di attività professionistica, con la OPI 2000 di Salvatore e Christian Cherchi, Simona Galassi ha sostenuto 13 incontri: 11 vinti (3 per ko), 1 pareggiato e 1 no-contest. Buon record anche per Aziza Oubaita: 9 vittorie (4 prima del limite), 1 pari e 1 sconfitta.
L’incontro del 4 dicembre sarà sicuramente spettacolare perché entrambe le atlete sono motivate: la Galassi vuole conquistare il ricco mercato di lingua tedesca, mentre la Oubaita vuole diventare campionessa del mondo WBC. “Sono serena, vado in Austria determinata perché non ho niente da perdere. Anzi, questa è l’opportunità per dimostrare a tutti quanto valgo”, ha dichiarato Aziza Oubaita al sito della federazione francese di boxe. E riguardo alla Galassi: “Nelle ultime tre settimane mi sono allenata in modo diverso dal solito per adattarmi al suo stile (Simona è mancina) ed ho studiato i suoi difetti. Inoltre, ho fatto i guanti con quattro uomini. E’ stato difficile conciliare l’allenamento con il mio lavoro di stilista, ma sono sicura che i miei sacrifici saranno ricompensati il 4 dicembre”. Per Simona Galassi, battere Aziza Oubaita è solo un passo verso la sfida con la detentrice dei titoli WBA/WBO Susi Kentikian. Diventare l’unica campionessa mondiale dei pesi mosca è il vero obiettivo di Simona, che vuole dominare la scena professionistica come ha dominato quella dilettantistica. Simona Galassi è stata la migliore dilettante nella storia, come dimostrano 3 titoli europei (2003-2004-2005), 3 titoli mondiali (2001-2002-2004) ed il fenomenale record di 86 vittorie e 1 sconfitta (un autentico furto).
Nella riunione di Zolden salirà sul ring anche il peso welter Antonio Moscatiello (4 vittorie, 3 prima del limite): affronterà il mestierante ungherese Attila Molnar (15-14-6) sulla distanza dei sei round. Ricordiamo che Moscatiello è nipote di Giacobbe Fragomeni.
Gli incontri saranno trasmessi, in diretta, su Dahlia Sport 2, alle 18.30. La manifestazione di Solden è promossa dalla Universum di Klaus Peter Kohl, ma i combattimenti di Simona Galassi e Totò Moscatiello sono organizzati dalla OPI 2000 di Salvatore e Christian Cherchi in collaborazione con Dahlia Tv.
Simona Galassi
Nata il 27 giugno 1972, a Forlì.
Laureata in scienze motorie.
Manager: Salvatore e Christian Cherchi – OPI 2000
Trainer: Valerio Nati
Record dilettantistico
86 vittorie e 1 sconfitta.
Fra i pesi gallo:
Campionessa mondiale nel 2001.
Fra i pesi mosca:
Campionessa d’Italia.
Campionessa dell’Unione Europea.
Campionessa d’Europa nel 2003-2004-2005.
Campionessa mondiale nel 2002-2004.
Record professionistico
11 vittorie (3 per KO), 1 pari e 1 No-Contest
Campionessa d’Europa dei pesi mosca nel 2007.
Campionessa mondiale dei pesi mosca WBC dal 29 marzo 2008.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi