Dopo l’ottima riunione di Civitavecchia, che ha registrato il quasi tutto esaurito ed è stata trasmessa in diretta da Rai Sport, la OPI 2000 di Salvatore Cherchi con il patrocinio dell’Ufficio Sport del Comune di Roma torna con un’altra grande manifestazione: venerdì 17 dicembre, a Roma, al Palazzo dello Sport di Viale Tiziano, saliranno sul ring cinque fra i migliori pugili italiani. Nel clou, Emanuele “Ruspa” Della Rosa sfiderà Nefzi Ayoub sulla distanza delle 12 riprese per il vacante titolo internazionale dei pesi superwelter WBC. Nel World Boxing Council, il titolo internazionale ha un ruolo di primaria importanza perché è considerato l’ultimo passo prima di combattere per il mondiale. Sul proprio sito, il WBC scrive: “I mondiali devono essere guadagnati e non regalati solo per non avere il titolo vacante. Per questo, abbiamo creato l’ internazionale, da 25 anni il più importante e popolare fra i titoli minori”. Infatti, lo hanno detenuto grandi campioni come Erik Morales, Manny Pacquiao e Wladimir Klitschko.


Il record di Emanuele Della Rosa è composto da 25 incontri: 24 vinti (7 prima del limite) e 1 perso. La sua unica sconfitta, per split decision, ha avuto luogo il 19 dicembre 2009, contro il campione ad interim dei pesi medi WBC Sebastian Zbik, in Germania. “Ruspa” è, quindi, un pugile di valore che potrebbe scalare la classifica della federazione più prestigiosa ed ambire alla “Green Belt” nella propria categoria di peso. Se batterà Nefzi Ayoub sarà inserito nei primi 15 della classifica WBC. Battere Nefzy Ayoub non sarà un’impresa facile. Il record di quest’ultimo comprende 16 vittorie (3 per ko), 1 pari, 1 nocontest ed i titoli di campione del Belgio e del Benelux, dell’Internazionale IBF dei superwelter ed una vittoria in Italia contro Luca Michel Pasqua.

Domenico “Vulcano” Spada (31 vittorie, 15 per ko, 3 sconfitte) affronterà il lettone Ruslans Pojonisevs (12-12-1) sulla distanza delle 8 riprese. Spada non dovrà prendere alla leggera questo impegno perché Pojonisevs ha vinto 9 volte prima del limite. Anche Spada ha affrontato due volte in Germania il campione ad interim WBC dei medi Sebastian Zbik perdendo ai punti: nel primo match la sconfitta è stata dubbia mentre nel secondo match il verdetto è stato giusto. In caso di vittoria Spada diventerà il prossimo sfidante ufficiale al titolo Europeo dei pesi medi.

Salirà sul ring del palasport di Viale Tiziano anche l’imbattuto peso medio Emanuele “Sioux” Blandamura (12-0 con 3 ko). Sfiderà il collaudatore lettone Pavels Lotahs (5-9) sulla distanza dei 6 round in attesa di confrontarsi per il titolo Italiano. Nei primi due match della serata, saranno protagonisti Sonia Mirabelli (peso leggero con un record di 3-1) e Andrea Moretti (peso massimo leggero, 3-1). Affronteranno rispettivamente la serba Ines Celik (1-7) e l’ungherese Attila Makula (5-8). La manifestazione è organizzata con il patrocinio dell’Ufficio Sport del Comune di
Roma.
Per info: www.opi2000.comwww.opiboxing.tv

Di Alfredo

Un pensiero su “Riapre il Palazzetto di Roma con Della Rosa e Spada”
  1. Certo Della Rosa ha un bel gatto da pelare….forza Ruspa!! ma la manifestazione non èra organizzata da Marinelli il Capo scorta del Sindaco?…gatta ci cova!!

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi