di Giorgio Castoldi….

IMG_0378Incredibile….ma vero!
Silvia La Notte vince nuovamente il Prestigioso Torneo femminile di K-1″World Queen Tournament”e si conferma la Regina di Tokyo.

E’stata una dura battaglia,non che non lo sia stata l’anno precedente,ma questa volta Silvia era l’atleta da battere.
La selezione per questo Torneo è stata ancora più difficile della precedente in quanto le quattro Atlete Giapponesi sono state selezionate attraverso una serie di Tornei disputati nel 2009 nel Circuito J-Network(il più importante circuito Giapponese Femminile di Kickboxing)con un punteggio finale che ha sancito le migliori:
Gracyer Aki,Campionessa Mondiale WJNW finalista lo scorso anno con Silvia in un match memorabile terminato all’extra round.
Motoabe,fortissima atleta,giovane dal viso limpido ma a sorpresa vincitrice del Japan Queen Tournament in finale proprio sulla Gracyer.
hkJjUDD1HxkCRkLra4x0Erika Kamimuera,n3 del Ranking di soli 17anni definita il nuovo talento del K-1,viene paragonata a Masato per le sue caratteristiche combattive e per il ritmo asfissiante.
Yuki Tanaka,la quarta scelta,viene soprannominata “mano di pietra”,una piccola guerriera dotata di una boxe di altissimo livello,molti dei suoi match li chiude prima del limite in virtù di un gancio sx di rara potenza.

Tra le altre atlete definite”straniere”,vengono sicuramente invitate le più forti in circolazione della Cat.50kg:
Oltre alla nostra Silvia troviamo innanzitutto una brutta cliente..la Thailandese Nuasien Por Pramuk,Campionessa Mondiale Thai Wako Pro con oltre 100 match all’attivo,definita la sorella di Buakaw,recentemente ha partecipato ad un Torneo proprio a Tokyo con la medesima Organizzazione con solo Atlete Asiatiche,vincendo e guadagnandosi il posto il posto nel Torneo,una Fighter molto pericolosa soprattutto per la potenza dei calci davvero impressionanti.

Viene poi invitata finalmente la Statunitense Amy Davis,Pluri Campionessa Mondiale,conosciuta nei maggiori circuiti femminili ed in attesa di una sfida proprio con Silvia che doveva essere disputata in Florida ad inizio anno ma rinviata a data da destinarsi.
L’ultima Sraniera,la Koreana Hoe Songbol,una semi sconosciuta di cui non si trovano info,ma a detta dei Promoter Giapponesi sarà la sorpresa del Torneo,viene soprannominata “il Koreano”per la somiglianza ad un maschietto,ma vi assicuro,non solo per questo motivo…..
IMG_0328

Domenica 20 Dicembre è tutto pronto per il Grande Show,un’Organizzazione incredibile,tutto curato nei minimi dettagli,non mi soffermo sulla logistica che è stata davvero invidiabile,Hotel 5 stelle,Conferenza Stampa stile K-1max,diverse TV presenti ed un’infinità di Giornalisti per il commento indiretta a bordo ring,un sogno per qualsiasi Atleta dei nostri Sport.
Ovviamente come era logico aspettarsi,grande calore dei Giapponesi all’arrivo di Silvia allo Stadio Ariake di Tokyo nel tardo pomeriggio,una folla di persone ha letteralmente travolto la nostra portacolori che è riuscita ad entrare solo dopo l’intervento della sicurezza.Per non parlare dell’arrivo del grande E.Hoost,tifosi in delirio per questo Campione che accompagnava la forte Atleta Olandese Johanna per un Prestige Fight di K-1.

Alle 19 ha inizio il Galà,che prevede molti match tutti al femminile e tutti Pro,lo stadio è completo in ogni suo posto(per la cronaca 250euro bordo ring e 40euro il posto più lontano),ovviamente si inizia con i quarti di Finale,Primo Combattimento Silvia vs Gracyer Aki,premetto che è stata proprio l’Aki a scegliere Silvia in conferenza stampa con la stessa formula utilizzata nel K-1max e World-GP dichiarando che il suo primo obbiettivo è battere Silvia ed è un anno che si prepara per questo.

Parte il Combattimento(3×2 in tutti i match del Torneo più eventuale extra round) e sono subito scambi duri da entrambe le parti,ma in ogni situazione è Silvia che ha la meglio grazie alla sua velocità e i continui spostamenti,troviamo comunque una Aki ben preparata e determinata,Silvia purtroppo subisce qualche colpo di troppo che alla fine del match compromette l’integrità fisica che è fondamentale per le Competizioni a Torneo,ma bisognava Vincere e convincere ed era quindi indispensabile rischiare contro la Star di Tokyo. Vince Silvia 3-0 e passa in Semifinale.

Mi fermo subito a vedere il match della nostra Pool e resto davvero impressionato.. “Il Koreano” è qualcosa di eccezzionale, un’Atleta con caratteristiche simili a Silvia per velocità ed esplosività dotato però di un destro al fulmicotone ma soprattutto di un’integrità fisica e di una freddezza invidiabili,ha di fronte la Japo “mano di pietra” e ne esce un bellissimo match. La Giapponese tocca subito duro ma il Koreano non fa una piega e dopo ogni azione allunga il diretto destro che spegne le lampadine per ben due volte alla Tanaka che comunque si rialza e continua ad attaccare in tutti i modi e con grande cuore arriva in fondo ma sconfitta abbastanza nettamente.

Rientro in spogliatoio dove Silvia vede il match nel video(ogni spogliatoio era dotato di circuito tv per permettere ad Atleti e Coach di avere tutto sotto controllo)e mi fa cenno negativo con la testa,ma non per l’Atleta da affrontare un ora dopo,ma per le condizioni fisiche,entrmbe le tibie gonfie e a fatica riesce a camminare,la tranquillizzo e faccio riabilitazione per quanto era possibile fare. A 15 minuti dalla semifinale la situazione è critica,inizio a pensare di mollare,si rischia una dura lezione o magari un KO e questo non me lo sarei mai perdonato dal momento che sarei stato io in primis il responsabile.
Silvia che è l’Atleta più testarda e determinata che conosca vuole assolutamente combattere,le leggo neglio occhi la voglia di salire su quel Ring,a lei le sfide difficili l’hanno sempre stimolata e ha sempre fatto bene con le avversarie forti.

Ed è qui che assistiamo a quello che va definito Il Capolavoro di Silvia,non saprei spiegarne il motivo,ma da subito inizia a saltellare come una molla e a macinare colpo su colpo dando veramente Spettacolo,non si fa quasi mai prendere e addirittura con un gancio sx in uscita mette al tappeto il Koreano alla fine della 2 ripresa,che comunque si rialza durante il conteggio. E’ il delirio dello Stadio,parte il coro per Silvia per tutta la 3 ripresa dove invece di gestire il match continua a dare spettacolo con i suoi calci frontali al viso e combinazioni da manuale,facendomi quasi innervosire.
Risultato 3-0 e il viso del Koreano inguardabile!

E’ in Finale! ma in condizioni pessime…
Nell’altra Pool ho visto match molto duri dove la potenza l’ha fatta da padrona,le due Giapponesi eliminano rispettivamente la Thai Por Pramuk e l’Americana Davis,incontri Spettacolari ed equilibrati con molti cambiamenti di fronte e con verdetti a mio parere corretti(I Giapponesi sono molto onesti in questo). La semifinale tra le due Japo è fantastica,l’icona del K-1! Difficilmente si possono vedere match femminili di questa intensità e potenza,colpi molto duri ma soprattutto non c’è stato un secondo di tregua.
Passa in Finale Motoabe..2-1 il verdetto.

Silvia intanto è in condizioni fisiche precarie,si sono gonfiate anche le caviglie,ghiaccio e massaggi non sono sufficenti,ma è la Finale,e ci proviamo!
L’ingresso è uno Spettacolo,ballerini hip-hop,luci e fumo che accompagnano l’entrata delle Atlete e….difficile a credere, grande tifo anche per Silvia.
Sono piuttosto teso viste le condizioni fisiche e non mi aspetto un altro miracolo,troppo compromessa ma anche il combattimento della Motoabe in Semifinale è stato duro.
Sale sul ring anche la Japo e le leggo sul viso la stanchezza,ma mi accorgo anche che cerca di nascondere i dolori alle gambe,un pò come fa Silvia,le faccio notare questo e mi fa cenno positivo..Ce la possiamo fare!

Ne esce una Finale bella dal punto di vista combattivo,non eccezzionale dal punto di vista tecnico,entrambe provate ed acciaccate ne fa da padrona la Boxe,dove Silvia con mestiere riesce a combinare sicuramente qualcosa in più dell’Avversaria che comunque non molla mai fino alla fine.
Tanto di cappello alla Motoabe,questa giovane Atleta(21 anni)dal viso angelico che tutto pare tranne che una fighter ma che ha dimostrato di essere la più forte delle contendenti.
Verdetto: 2 per Silvia e 1pari   SPETTACOLO… E’ VITTORIA!!

E’ il tripudio generale,posso solo dire che ci sono volute 3 ore per uscire dallo Stadio tra interviste Televisive ed autografi,eravamo attesi al Party in Hotel e non vedendoci arrivare sono venuti a liberarci dalla Stampa e dalle Tv.
Tutto fantastico così come la Festa Finale ed un piccolo Show del grande Hoost,grande personaggio,persona fantastica.

Che dire..un’altra Cintura per la nostra Silvietta ed un altro bel Montepremi che merita a tutti gli effetti; d’altonde diventare Veri Campioni è difficilissimo,riconfermarsi lo è ancora di più.. Silvia ce l’ha fatta!

ANDIAMONE ORGOGLIOSI!!

Di Massimo

Un pensiero su “Silvia La Notte… si conferma Regina di Tokio!”

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi