di Michelangelo Anile
Cliente scomodo  il nicaraguense  Mc Field per Daniele Petrucci che ha comunque conquistato il titolo Internazionale IBF per la categoria dei Welter. Dodici riprese avvincenti senza  soste dove l’allievo del M° Maggi ha saputo addomesticare un avversario mai domo, sempre nel vivo del match e soprattutto reattivo e pericoloso. Un test decisamente positivo per Petrucci visto l’assenza duratura dai quadrati  italiani per un’esperienza   d’oltreoceano.  Il match ha visto prevale il pugile di san Basilio soprattutto per una maggiore precisione di colpi a segno e  aver adottato una tecnica pugilistica altamente tattica visto l’alternarsi  di lavoro a corta e media  distanza. Mc Field è stato pericoloso più di una volta soprattutto con un gancio sinistro nella seconda ripresa quando ha centrato  in pieno il volto di Petrucci. Il match è scivolato fino alla dodicesima ripresa con il predominio di Petrucci  e la tenuta fisica del nicaraguense davvero mirabile.  La serata è stata impreziosita da un altro match interessante tra Ernesti  e  Markovic. Questa volta  il pugile della BBT  ha faticato più del solito contro il croato spesso pericoloso  e scomposto nelle azioni d’attacco.  Ernesti è caduto nella rete di Markovic e nell’ultima ripresa  la tecnica ha lasciato il posto al nervosismo.  Tuttavia, una vittoria ai punti che non fa una piega. Luigi Leonardi, invece, non ha faticato più di tanto per sbarazzarsi di un coraggioso  Duvancic che nulla ha potuto contro le bordate ai fianchi e al viso del pugile d’Agrigento  finendo  Ko alla terza ripresa.  Tra i dilettanti, vittoria di un coriaceo Geografo contro Zaccagno  e pari tra Garofalo e Alfano.  Serata d’hoc targata Davide Buccioni che ha visto la partecipazione di un  pubblico numeroso  e soprattutto rumoroso per  l’idolo di San Basilio Daniele “Bucetto” Petrucci.

Di Massimo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi