di Vezio Romano

E’ purtroppo scomparso un grande arbitro: Remigio Ruggeri. La sua carriera, come arbitro e giudice, è durata ben cinquantaquattro anni. Nato a Terni nel 1938, apparteneva ad una famiglia molto legata al pugilato; il fratello Renzo era stato campione italiano dilettanti e medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo, il cognato Amleto Falcinelli campione italiano professionisti dei pesi gallo, il figlio Riccardo è stato presidente della Omega Boxe e l’altro  figlio Paolo è attualmente arbitro della Fpi e della Ibf. Ruggeri aveva iniziato ad arbitrare negli anni sessanta del secolo scorso. Particolarmente esperto nel settore professionistico, arbitrò quindici Titoli Italiani. Nel 1997 entrò nella Ibf, per la quale prestò la sua opera per 30 volte come arbitro e per 48 come giudice in Titoli Internazionali e Mondiali, terminando la sua straordinaria carriera nel 2018. 

Nella foto è il primo a destra accanto a Roberto Rea

Di Alfredo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: