di Luigi Capogna

Riunione del 13.06.2021 a Cassino

Il ritorno a Cassino del pugilato, nonostante le note limitazioni ministeriali per contenimento della pandemia, ha fatto registrare, nei moderni ed accoglienti locali coperti dell’ Hawai Park di via Sferracavalli,  una coinvolgente partecipazione di pubblico e di tanti addetti ai lavori che hanno fatto da giusta cornice ad uno spettacolo agonistico di rilievo. La riunione è stata organizzata in modo impeccabile dalla “G.S. Training Cassino” del maestro Giuseppe Tucciarone con la fattiva collaborazione della palestra  “Luigi Quadrini di Castelliri”  del trainer Raimondo Scala, della ” ASD Boxe Sora” del maestro e neo organizzatore federale Stefano Soccodato, con il contributo del Promoter William Tanzi e l’importante supporto di Clara Rocca, Maurizio Palombo e del loro figlio Cristian titolari delle accoglienti strutture sportive e ricreative dell’Hawai Park che nell’occasione hanno messo a totale disposizione, dimostrando, come sempre, una grande sensibilità e legame con il territorio dove operano da diverse generazioni con serietà e professionalità.

Il pomeriggio pugilistico ha visto sul quadrato ben sette giovani boxer del territorio di ottime prospettive opposti ad una rappresentativa molisana –  abruzzese che hanno fatto da preambolo agli attesi rientri dei professionisti Cristiano Campoli e Gianmarco Cardillo rimasti inattivi da oltre due anni.

Per la cronaca il primo incontro al limite dei 60 kilogrammi ha segnato la meritata vittoria ai punti della cassinese Teresa Capecce della “G.S.Traning” nei confronti di una coriacea e molto più esperta Clara D’Amore; il peso leggero Alessio Sili allievo dei maestri Scala e Sardelliti ha ottenuto un meritatissimo verdetto di parità apparso abbastanza generoso nei confronti del suo Ramon Di Serafino della “Pugilistica Di Giacomo”; nei pesi superleggeri il colleferrino Cristian Bianchi ha avuto la meglio contro un pimpante Francesco Perdichizzi della “Nike Fermo”; nel quarto match  il welter Matteo De Santis ha saputo contrastare con veemenza Stefano Storani un avversario poco reattivo negli scambi ravvicinati; l’emergente peso medio Andrea Miele della “G.S Training” alla fine della seconda ripresa quando stava venendo fuori con personalità e padronanza ha visto suo malgrado l’arbitro Marzuoli procedere come da regolamento a fermare l’incontro per una brutta ferita riportata dal suo quotato avversario Alessandro Renzetti; il mediomassimo sorano Davide Iafrate

ha colto una preziosa  e meritata vittoria contro un vivacissimo Filippo Marcatilli della “Nike Fermo”. Il massimo della “G.S. Training” Carlo Alberto Gentile pur dimostrando un’ottima reattività ed esuberanza atletica nei contrasti e soprattutto con un richiamo ufficiale nel corso del secondo round non è riuscito a prevalere nei confronti del molisano Luca Montagnoli. Il rientro del  professionista colleferrino Cristiano Campoli  nei pesi superleggeri è stato molto positivo in prospettiva dell’immediato futuro e in funzione del cammino verso l’agognato titolo nazionale della categoria. Il confronto sulla distanza delle quattro riprese con il pari peso Fabrizio Ferreri, con all’angolo il maestro Davide Giordano della “Boxe Villabate”, è stato un ottimo test che ne hanno risaltato la perfetta forma fisica e la solita determinazione; si è mantenuto costantemente a centro ring e dopo un avvio di studio ha impresso all’incontro un ritmo più sostenuto senza forzare e frenando la reattività di Ferreri che pur non demeritando ha perso ai punti.

Il match clou  della serata imperniato sul rientrante “gigante buono” Gianmarco Cardillo, assistito come di consueto dal suo maestro Tucciarone, opposto al valido  Kobba Abderrazek della Bellotti Team e pupillo del maestro Enzo Orsogna “Gladiator Ventimiglia”, è stato un monologo dell’ex campione d’Italia dei massimi che dopo le iniziali fasi di studio ha espresso un pugilato spumeggiante dominando per tutto l’arco delle sei programmate riprese in cui ha contrastato l’irruenza e l’aggressività  del suo valido ed esperto avversario ed ha  cercato anche se con fatica di accorciare la distanza. Sicuramente da questo impegnativo match dovrebbe ricavarne fiducia e sicurezza nei propri mezzi per gli imminenti impegni americani attraverso il contratto sottoscritto con la Star Boxing a cui collabora il suo manager Armando De Clemente, l’agente Armando Bellotti e il manager Luigi Camputaro.

In sintesi un bel pomeriggio pugilistico arricchito dalla presenza di importanti personaggi del territorio come il maestro e Tecnico Federale Claudio Mostarda, i campioni italiani Ivan D’Adamo, Stefano Castellucci, Vincenzo Finiello e lo stesso Gianmarco Cardillo in rappresentanza di un immenso patrimonio che  la nostra terra dovrà preservare e custodire gelosamente nel tempo.

Risultati Dilettanti femminili: Pesi leggeri Capecce Teresa vp D’Amore Clara;

Risultati Dilettanti: pesi leggeri Sili Alessio pari Ramon Di Serafino; pesi s.leggeri Bianchi Cristian  vp Francesco Perdichizzi; pesi welter De Santis Matteo vp StoraniStefano; pesi medi Miele Andrea pari Alessandro Renzetti; pesi mediomassimi Iafrate Davide vp Filippo Marcatilli; pesi massimi Montagnoli Luca vp Gentile Alberto;

RisultatiProfessionisti: pesi superleggeri Campoli Cristiano vp Ferreri Fabrizio; pesi massimi Cardillo Gianmarco vp Kobba Abderrazek.

Arbitri: Di Mario Roberto, Marzuoli Marco, Alessandro Guerrazzi.

Cronometristi: Verrillo Massimo, Buttarazzi Simona.

Medico di Servizio: Dott. Annunziata Angelo

Commissario di Riunione: Aveni Raffaele

 

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi