di Luigi Capogna

La partecipazione di un attento e numeroso pubblico al 18° Memorial Luigi Quadrini e 3° Trofeo Loreto Esposito, organizzato da Raimondo Scala con l’amichevole collaborazione del maestro Giuseppe Tucciarone della palestra “GS Training Cassino” è stata significativa per riportare alla memoria di tutti i concittadini e amanti della “noble art” la figura del leggendario e compianto pugile Luigi Quadrini e dell’indimenticato dirigente sportivo Loreto Esposito.

La serata pugilistica di venerdì sera 22 luglio, imperniata sulla sfida tra una rappresentanza molisana – pugliese e una mista ciociara – abruzzese, si è svolta nella suggestiva piazza Marconi di Castelliri. Il primo incontro tra il promettente Luciano D’Ovidio della colonia “De Clemente” e Nicola De Fato della “Adriese Boxe” al limite dei 71 Kg è terminato con un verdetto di parità che ha premiato soprattutto il pugile ospite che non è stato mai in grado di impensierire D’Ovidio e soprattutto per aver subìto dopo i primi arrembanti scambi un conteggio in piedi nel corso della prima ripresa. Il secondo match tra i pesi medi Manuel D’Amato della palestra “Aquila Boxe” e il “cassinese” Juri Marsiglia è stato intenso e spettacolare con i maestri Rotondo Martina e Giuseppe Tucciarone a sollecitare a gran voce il loro allievo che continuava imperterrito a combattere con la guardia troppo bassa e a non essere molto reattivo alle folate avversarie. Dopo due conteggi nella prima e seconda ripresa Marsiglia ha reagito con orgoglio e determinazione nel corso del terzo ed ultimo round ma non gli è bastato per aggiudicarsi il verdetto; avrà sicuramente nuove chance per dimostrare tutte le sue grandi potenzialità. Nell’unico incontro femminile Martina Roccatani della “Pugilistica Ciociara” ha sprigionato tutta la sua grinta nei confronti di una validissima Asia Papini che nulla ha potuto per arginare l’irruenza atletica dell’avversaria che ha indotto giustamente i suoi secondi a fermare il match prima dell’inizio del terzo ed ultimo round per sospensione cautelare a tutela dell’integrità della loro allieva. Il peso mediomassimo Denis Buccilli della “L. Quadrini” nonostante sia stato sempre pronto a prendere posizione a centro ring non è riuscito a dettare i tempi se non in maniera scomposta ed ha dovuto gioco forza cedere il verdetto al suo valido avversario Francesco Pasquale in virtù di una boxe più efficace e concreta; per l’allievo dei maestri Michele Egidi e Raimondo Scala ci saranno altre occasioni per avvalorare la sua costante crescita fisica e mentale evidenziata negli ultimi incontri. Sempre per la categoria dei pesi mediomassimi il “ripano” Riccardo Santangeli della palestra “Metropolis” ha avuto la meglio su Francesco Di Salvo sul filo di lana dopo le prime due brillanti riprese in perfetto equilibrio caratterizzate da molti scambi a centro ring ed un finale più incisivo dell’allievo del maestro Rocco Ferrante. Il peso medio Cristiano Bianchi, assistito all’angolo da Armando De Clemente e dal pluricampione Stefano Castellucci, è sembrato alquanto contratto e non troppo reattivo come al solito perdendo di misura nei confronti di un agguerrito Gennaro Colangelo della “Boxe San Salvo”; gli applausi finali hanno sottolineato come il confronto sia stato piacevole ed incerto fino alla fine e che nessuno dei due contendenti avrebbe meritato un verdetto sfavorevole. I gioielli di casa Spada Guerrino e Massimo assistiti all’angolo dai maestri Michele Egidi e Marco Sardellitti hanno riportato entrambi una netta vittoria nei confronti rispettivamente di Tiziano Cappelluti e Angelo Cerello in virtù di una marcia in più esternata costantemente durante tutto l’arco delle previste tre riprese con scioltezza, disinvoltura e padronanza del ring davvero sorprendenti.

La serata ha toccato il culmine dell’emotività con l’ennesima esibizione del caro e sorprendente Ugo Paglia, come sempre seguito e preparato dal maestro Federico Quattrociocchi,  che ancora una volta ha lanciato un chiaro messaggio e spunti di riflessione per rendere meno lontano l’indifferenza e il disinteresse che ancora segnano e subiscono le persone con disabilità come lui.

In sintesi è stata onorata ancora una volta e nel migliore dei modi boxe la memoria dei due grandi personaggi di Castelliri di cui l’attuale sindaco Fabio Abballe e diversi ospiti ne hanno illustrato i valori umani e sportivi come un immenso patrimonio che  la nostra terra dovrà preservare e custodire gelosamente nel tempo.

 

Risultati Dilettanti:

pesi welter Luciano D’Ovidio pari Nicola De Fato; pesi welter Manuel D’Amato vp Juri Marsiglia; pesi mediomassimi Francesco Pasquale vp Denis Buccilli; pesi mediomassimi Riccardo santangeli vp Francesco Di salvo; pesi superleggeri Massimo Spada vp Angelo Cerello; pesi medi Gennaro Colangelo vp Cristiano Bianchi; pesi superleggeri Guerrino Spada vp Tiziano Cappelluti

Incontro Dilettante Femminile:

Martina Roccatani v.sosp.caut.Asia Papini

Arbitri: S. De Santis, L. Di Fulvio, A. Ferrante.

Medico di Servizio: Dott. Tamburrini

Commissario di Riunione: Marco Digianfrancesco

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi