di Luigi Capogna

Un’estate sovrana che, nonostante il caldo afoso e le note limitazioni del Ministero della Salute, sarà animata e rivitalizzata da un grande evento pugilistico fortemente sostenuto dal sindaco Roberto De Donatis, dall’Assessore allo Sport Daniele Tersigni e da tutta l’Amministrazione Comunale. La manifestazione,  di venerdì prossimo 28 agosto, già rinviata per il lok down dello scorso marzo, porterà Sora al centro dell’attenzione nazionale con la disputa del vacante titolo italiano dei pesi leggeri tra Vincenzo Finiello ed il triestino Luca Maccaroni. Purtroppo l’evento in base alle ultime disposizioni ministeriali per fronteggiare l’emergenza per gli ultimi focolai del Covid19 dovrà tenersi a porte chiuse all’interno del Pala Polsinelli di via Ruscitto e non più sul prato erboso del campo sportivo Claudio Tomei dove erano già stati predisposti tutti i vari accorgimenti per rispettare ogni norma di sicurezza e il distanziamento sociale. La perfetta macchina organizzativa  BBT Boxing Team di  Davide Buccioni insieme alla sinergica e fattiva collaborazione delle palestre “ASD Boxe Sora” del maestro Stefano Soccodato, la “L. Quadrini” di Raimondo Scala, la “D. Tiberia” del Presidente Massimo Tiberia e la “G.S. Training Cassino” del maestro Giuseppe Tucciarone insieme ai diversi sponsor del territorio hanno allestito questo grande evento pugilistico, nonostante tutte le varie difficoltà e l’assenza del pubblico con il conseguente mancato introito dell’incasso presentando un cartellone di primissimo piano che oltre al match clou vedrà impegnati in un derby tutto ciociaro  Marino Bucciarelli contro Daniele “giaguaro” Iacovissi mentre l’emergente Ivan “il terribile” D’Adamo dopo la netta affermazione dello scorso anno a Colleferro darà la rivincita all’inossidabile pari peso massimo Sergio Romano. Entrambi i match sono previsti sulla distanza delle sei riprese. Prima dei professionisti un ampio spazio è riservato a un nutrito e valido gruppo di dilettanti della provincia come Davide Iafrate e Matteo De Santis della “Boxe Sora”, Massimo Spada, Andrea Tiberia, Guerrino Spada, Alessandro Ardovini e Antonello Endiniani della “D. Tiberia”, Francesco Spada della “Boxe Bucciarelli”, Fabrizio Gabriele della “L. Quadrini” e l’esordio assoluto della promettente Martina Roccatani dell’ “Accademia Pugilistica Ciociara” che saranno opposti a un’agguerrita rappresentativa campana – abruzzese dove non mancherà sicuramente la solita foga agonistica e la voglia di emergere. La città di Sora pur non avendo grandi trascorsi pugilistici ha avuto nel tempo momenti pugilistici significativi  presso lo stesso Pala Polsinelli con la disputa del match Bucciarelli – Del Mastro nel 2019, in piazza Esedra Giodi Scala contro il pari peso Peter Mellar e nel lontano 1992 presso il Palatenda con ben sei incontri professionistici tra cui Francesco Dell’Aquila, Massimiliano Duran, Giuseppe Vaccarello, Romano Offreda, Raffaele Grasso, Daniele Ciuccio, Francesco Cioffi e Domenico Falcone per una indimenticabile serata ottimamente organizzata da Pasquale Mazzenga dove furono premiati tutti i pugili ciociari che attraverso la boxe avevano portato in alto il nome della loro terra tra cui i sorani Domenico Pisani (peso welter che da 1960 al 1962 disputò da professionista 13 incontri) e il promettentissimo Vittorio Tedesco anche lui ottimo peso welter che per amore della sua ragazza abbandonò la boxe per dedicarsi al commercio in quel di Pontecorvo per cui abbiamo avuto un ottimo commerciante in più ma purtroppo un sicuro campione in meno.

Per Sora e per tutto il movimento pugilistico ciociaro questo campionato italiano dei pesi leggeri rappresenta senz’altro un passo importante per ritornare gradualmente a quella “quotidiana” normalità di cui tutti ne avvertiamo la mancanza.

Vincenzo Finiello dopo tre falliti tentativi contro Gianluca Ceglia, Pasquale Di Silvio e Massimiliano Ballisai, tutti disputati lontano dalle mura amiche, si sente circondato dall’affetto di un intero territorio e darà fondo ad ogni più recondita energia per cingersi di  questa prestigiosa cintura al pari del suo avversario Luca Maccaroni di sei anni più giovane ma già sfidante in due precedenti occasioni al titolo nazionale fallendo nel 2018 contro Massimiliano Ballisai ( già vincitore dello stesso Finiello nel 2015) e contro Luciano Randazzo nel 2017. Entrambi sono fiduciosi dei propri mezzi e non hanno lasciato nulla di intentato pur nelle incertezze del periodo che hanno creato notevole  nervosismo e sicura discontinuità nella preparazione  per due atleti come loro che hanno assoluto bisogno di ritrovare quella voglia di vincere che porta ogni pugile a superare attimi appassionanti,ansiosi in cui tutto diventa straordinariamente avvincente e dove ogni sogno potrebbe svanire o realizzarsi come per incanto.  La serata sarà impreziosita dalla penetrante voce del famoso “Ring Announcer” Valerio Lamanna,  sarà completamente trasmessa in diretta sia su Facebook Fighters che su Ms Motori e Ms Sport Sky canale 814 e in differita sabato 29 dalle ore 19,00 su Sport Italia canale 60 del digitale terrestre canale.

Di Alfredo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi